Logo UPO, Università del Piemonte Orientale
Cambia lingua
Main content

Master in Programmazione Integrata per lo Sviluppo Territoriale Sostenibile a.a. 2023/2024 (I edizione)

Tipologia corso Master

Anno accademico 2023/2024

Struttura di appartenenza
Digspes

Il Master è promosso dal Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche ed Economiche dell’Università del Piemonte Orientale in collaborazione con Associazione Cultura e Sviluppo.

Aderiscono al gruppo di promotori dell’iniziativa:

Partner istituzionali: Comune di Alessandria, Provincia di Alessandria, Confindustria Alessandria.

Partner didattici: InEuropa S.r.l., ENGAGEDIn S.r.l.

Principali sostenitori: Comune di Alessandria, Fondazione SociAL, Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria.

Il corso nasce dalla collaborazione tra le suddette istituzioni nell’ottica di creare un percorso formativo in grado di rappresentare le istanze dei principali stakeholder istituzionali protagonisti dell’innovazione per lo sviluppo territoriale. Un intento rispecchiato nell’articolazione del programma didattico e nella composizione della classe di partecipanti.

Presentazione

Il Master si propone di formare e/o aggiornare una figura professionale in possesso di un’elevata specializzazione nella progettazione integrata e gestione di progettualità per lo sviluppo territoriale sostenibile, oppure inserita nel campo della consulenza presso amministrazioni pubbliche, attori sociali, sindacati, associazioni imprenditoriali, autonomie funzionali, imprese private, organismi istituzionali, fondazioni, organizzazioni no profit, etc.

Le/I partecipanti acquisiranno competenze scientifiche e tecniche finalizzate alla progettazione integrata per lo sviluppo socioeconomico territoriale, con particolare attenzione ai sistemi di finanziamento per lo sviluppo sostenibile dei territori, alla cooperazione tra enti pubblici, privati e del terzo settore, alla definizione di proposte ai bisogni dei territori, caratterizzate da principi di fattibilità, sistematicità, intersettorialità, sostenibilità finanziaria.

Il percorso sarà articolato in quattro moduli volti a presentare:

- le principali sfide della società contemporanea, attraverso la lente degli scenari internazionali ed europei, con approfondimenti sulle caratteristiche specifiche del contesto locale (Regione Piemonte). Il modulo sarà volto a illustrare una panoramica su fenomeni sociali, culturali, demografici, economici, climatici del tempo contemporaneo e del futuro.

- i quattro macrosettori dell’ecosistema dell’innovazione e degli stakeholder istituzionali, secondo la quadrupla elica: la Pubblica Amministrazione, la società civile attraverso il coinvolgimento del Terzo Settore, l’Impresa, l’Università. Il modulo sarà utile a comprendere i meccanismi di funzionamento e le peculiarità dei quattro sistemi, un passaggio nodale per aiutare il gruppo eterogeneo di partecipanti in un allineamento di linguaggi, conoscenze e pratiche, in ottica di coprogettazione;

- la programmazione territoriale, ovvero le strategie e gli strumenti attraverso cui può essere articolato lo sviluppo del territorio, anche con il coinvolgimento di stakeholder del Terzo Settore, dell’Impresa e dell’Università.

- la progettazione quale chiave per lo sviluppo territoriale, indagata nelle sue componenti principali: dal design agli elementi di sostenibilità e fattibilità, agli strumenti per la gestione, valutazione e monitoraggio.

Il percorso, rivolto ad un gruppo eterogeneo di partecipanti, formato da professionisti/e e operatori/trici della PA, del Terzo Settore, del mondo dell’Impresa, a neolaureati/e sarà un’opportunità importante di apprendimento in ottica interdisciplinare, di networking e costruzione di quelle collaborazioni operative fondamentali a definire risposte di sistema ai bisogni del territorio. Il Master nasce dall’esigenza concreta di aumentare sensibilmente le sinergie tra diversi settori per potenziare la capacità di conoscere e comprendere i trend e i fenomeni socio-culturali-economici attuali e futuri, e dare risposte innovative di sistema, anche aumentando le risorse captate per lo sviluppo locale.

 

Obiettivi formativi

Al termine del percorso, fruendo con profitto delle attività, le/i partecipanti avranno sviluppato le seguenti competenze e conoscenze:

  • conoscenza dei principali trend e trasformazioni globali della società contemporanea;
  • conoscenza della programmazione europea con particolare attenzione ai risultati attesi e agli impatti auspicati dal punto di vista della triplice transizione: ambientale, digitale, sociale;
  • conoscenza approfondita dell’Agenda ONU 2030 e dell’integrazione dei 17 SDGs nell’indirizzo delle politiche di sviluppo sostenibile e nella definizione dei finanziamenti UE/CE (incluso PNRR), nella valutazione e accountability dei risultati conseguiti;
  • conoscenza delle caratteristiche, specificità, punti di forza e criticità del territorio a livello provinciale (caso studio primario sarà la provincia di Alessandria); dello sviluppo socio-economico-culturale del territorio in prospettiva diacronica; dei trend demografici e delle prospettive future;
  • conoscenza dei sistemi di funzionamento e dei processi caratterizzanti i settori coinvolti, in ottica di coprogrammazione: Pubblica Amministrazione locale, Terzo Settore e mondo imprenditoriale. Conoscenza delle possibili sinergie, e dei rispettivi ruoli, per lo sviluppo locale in un contesto di coprogettazione;
  • conoscenza dei termini di operatività della coprogrammazione per lo sviluppo territoriale: definizione, quadro normativo di riferimento, strumenti, potenzialità, best practices/casi esemplari;
  • conoscenza delle potenzialità, del valore e dell’impatto del welfare aziendale per lo sviluppo locale;
  • competenze tecniche per il design di progettualità complesse per lo sviluppo locale: costruzione di gruppi di lavoro intersettoriali, individuazione e analisi dei bisogni, elementi di progettazione partecipata, strumenti e tecniche di project management e di sostenibilità integrata;
  • conoscenza dei modelli di sostenibilità finanziaria per la coprogettazione per lo sviluppo locale; conoscenza delle strategie di finanziamento; sinergia tra diverse forme di sostegno per la realizzazione di progettualità integrate;
  • conoscenza delle principali politiche di sviluppo europee (con particolare riferimento alle politiche regionali e di coesione) e delle fonti di finanziamento europee ad esse connesse, conoscenza della programmazione europea complessiva e delle opportunità di specifico interesse per il bacino di partecipanti;
  • soft skills e life skills per la coprogettazione.

 

Scadenze

  • Presentazione domanda di ammissione da effettuarsi online entro il 14 giugno 2024 ore 12:00, scadenza prorogata al 18 giugno 2024, ore 18:00.
  • Pubblicazione della graduatoria: entro il 22 giugno 2024;
  • Presentazione della domanda di iscrizione: entro il 1 luglio 2024, ore 12:00;
  • Quota di iscrizione: € 1390,00: I rata: € 1000,00, da versarsi entro il termine previsto per l’iscrizione; II rata: € 390,00, entro il 2 dicembre 2024; al versamento da effettuare al momento dell’iscrizione va in ogni caso aggiunto l’importo della marca da bollo pari a 16,00 Euro;
  • Durata: annuale
  • Sede delle lezioni: Le lezioni si terranno in presenza presso il Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali (Via Cavour 84, Alessandria); sarà possibile prevedere alcune attività didattiche in modalità virtuale e/o in presenza presso la sede dell’Associazione Cultura e Sviluppo (Piazza Fabrizio De Andrè 76, Alessandria).
  • Inizio delle lezioni: Luglio 2024
  • Fine delle lezioni: Luglio 2025
  • Conclusione del master: entro dicembre 2025
  • Frequenza: per essere ammessi alla prova finale bisogna aver frequentato almeno il 75% delle lezioni
  • Ore e crediti: 1500 ore, di cui 202 di didattica frontale. Il completamento delle attività del master e il superamento della prova finale comportano l’acquisizione da parte dello/a studente/ssa di 60 CFU.
  • Numero studenti: II Corso di Master potrà essere attivato se, sulla base dei curricula, almeno 20 studentesse/studenti partecipanti saranno ritenute/i idonee/i e si iscriveranno al Master. Il numero massimo di studentesse/i che potrà prendere iscrizione al corso è fissato in 40 unità.
  • Presentazione domanda di ammissione alla prova finale e allegati: da definire
  • Data prova finale: da definire 
  • Titolo rilasciato: Al/alla candidato/a che abbia rispettato l’obbligo di frequenza, abbia superato le verifiche intermedie di profitto oltreché la prova finale verrà rilasciato il titolo di Master Universitario di I livello in Programmazione integrata per lo sviluppo territoriale sostenibile a firma del Rettore dell’Università e della Direttrice del Corso di Master. La valutazione finale sarà espressa in centodecimi.

 

Contatti

master.pivot@uniupo.it

Allegati

1 - Bando attivazione
Documento PDF - 528.74 KB
2 - PROROGA TERMINI AMMISSIONE MASTER PIVOT 2023_2024.pdf
Documento PDF - 459.91 KB

Ultima modifica 14 Giugno 2024